Un milione di posti di lavoro…in meno!

L’ISTAT ha pubblicato i dati aggiornati sul mercato del lavoro italiano.

Nell’arco del 2012 i licenziamenti hanno superato quota un milione, con un aumento del 14% rispetto al 2011. Nel solo ultimo trimestre sono stati circa 330 mila in aumento del 15% sullo stesso periodo 2011. I licenziamenti registrati nel periodo riguardano sia quelli collettivi, sia quelli individuali (per giusta causa, per giustificato motivo oggettivo o soggettivo).

Passando ai dati sull’occupazione, nel quarto trimestre del 2012, le nuove assunzioni (in termini di rapporti di lavoro attivati, dipendenti o parasubordinati) sono state oltre 2,2 milioni, con un calo del 5,8% rispetto allo stesso trimestre del 2011.

Nel 2012 il tasso di disoccupazione si è attestato attorno all’11,6%. Il tasso di disoccupazione dei 15-24enni sale al 39%, con un picco del 56,1% per le giovani donne del Mezzogiorno.

Per approfondimenti:

www.istat.it